lunedì 10 ottobre 2016

Diamoci una mano

Autori e redattori cercansi per questo nostro notiziario online. Ma anche richiesta di condivisione e massima diffusione

Viviamo nell'epoca dell'informazione di massa e siamo sempre in cerca di notizie fresche su tanti argomenti.
Anche la nostra neonata Unità Pastorale ha spesso tante novità e informazioni da diffondere e condividere. Per questo ci siamo dotati fin da subito (prima ancora di nascere ufficialmente per Decreto del Vescovo) di uno spazio di informazione sulla rete: questo semplice sito web (che non è altro che uno streaming di contenuti appoggiati sulla piattaforma gratuita blogger.com e vorrebbe essere una sorta di notiziario online).
I contenuti qui inseriti vengono poi immediatamente condivisi sui due social network più diffusi (Facebook e Google+, dato che moltissimi vi restano costasntemente connessi e da lì attingono lo scorrere delle notizie quotidiane).

Un sito però, come ogni blog o testata giornalistica (cartacea oppure online) non sopravvive se ad alimentarlo è solo un autore...

Vi chiedo perciò una mano in due direzioni:
  1. prima di tutto condividere i tre indirizzi web (quello che state leggendo ora e le due pagine social sopra citate), invitando i vostri amici di Facebook e Google+ a mettere "mi piace" o "+1" sulle pagine della nostra Unità Pastorale;
  2. in secondo luogo chiedo qualche disponibilità a collaborare come autori/redattori dei vari articoli da pubblicare qui sul sito web vero e proprio, creando una sorta di Readazione del nostro notiziario online. Per questa seconda esigenza, oltre che la buona volontà e la disponibilità, occorre anche avere un account Google (sostanzialmente un indirizzo di posta gmail, di cui dovrebbero essere già dotati quasi tutti quelli che utilizzano uno smartphone con sistema operativo Android).
Se la seconda richiesta è senz'altro un po' impegnativa (ma spero comunque di trovare adesioni), la prima è senz'altro fattibile e non vi costa molto (tutt'al più i vostri amici declineranno o cestineranno l'invito - speriamo di no!), e quindi... diamoci una mano! Diamoci da fare!

Grazie in anticipo a tutti quanti!